29 Ottobre 2020
La Urbanina nel suo tempo di oggi

Gli anni sessanta, il boom economico e l'onda del '68

Gli anni sessanta sono stati un’epoca di grandi cambiamenti socio-politici, economici e culturali che hanno influenzato e profondamente modificato i valori, aspirazioni e stile di vita delle generazioni nate nel dopoguerra, fino all'esplosione culturale del sessantotto.
Sono gli anni in cui si affermano i media, la cultura pop e la minigonna, che fanno emergere una nuova figura femminile che abbandona gradualmente l’etichetta formale in favore di una maggiore espressione di libertà.

Nell'economia, almeno nella prima parte del decennio, continuano gli effetti del boom economico che favorisce le attività economiche, il progresso della tecnologia e, soprattutto, rende disponibili a tantissimi Italiani beni che, solo pochi anni prima, sembravano inavvicinabili.

Nella musica, nel 1963 esce il primo album dei The Beatles, intitolato Please Please Me ed inizia il fenomeno della "beat generation", della "swinging London" e dei "capelloni". Nel 1969 si svolge a Bethel (New York) l’epocale festival di Woodstock, culmine della controcultura hippy del decennio. Le esibizioni di artisti come Jimi Hendrix, Joan Baez, Janis Joplin eli Who entreranno negli annali della storia della musica.
Nel Cinema, il musical West Side Story vince 10 premi oscar nel 1963. Nel 1962 debutta sul grande schermo la serie dell’agente 007 con "Dr. No", che in Italia diviene Licenza di Uccidere). Nel 1965 esce nelle sale Tutti Insieme Appassionatamente ma, negli anni successivi, la cinematografia USA cambierà profondamente registro con film come Il laureato e Easy Rider. Ricordiamo anche Mary Poppins, Colazione da Tiffany e 2001 Odissea nello Spazio.

In Italia, il decennio inizia con la Dolce Vita di Fellini. Sergio Leone inaugura gli spaghetti western con Per un pugno di dollari. I grandi attori italiani sono Gassman, Sordi, la Vitti, Tognazzi.

Nella politica internazionale, spiccano gli assassinii del presidente John Fitzgerald Kennedy, assassinato il 22 novembre 1963 e di Martin Luther King sostenitore dei diritti civili, anch’egli assassinato il 4 aprile 1968. Infuria la guerra nel Vietnam.
Nella Scienza. sono gli anni della sfida avvincente della corsa allo spazio tra gli Stati Uniti d’America e l’Unione Sovietica . Il primo uomo nello spazio, Yuri Gagarin, viene lanciato il 12 aprile 1961 sulla Vostok 1. Il 20 luglio del 1969 avviene il primo allunaggio dell’essere umano. La prima missione fu l’Apollo 11 comandata da Neil Armstrong. Nel 1967 in Sudafrica viene effettuato da Christian Barnard il primo trapianto di cuore.
Nel mondo dei Motori, nelle strade sciamano le 500 e le 600 che si evolverà nella 850. Poche le auto di importazione per gli altissimi dazi, soprattutto le indistruttibili Volkswagen. Per aggirare i dazi, Innocenti produce su licenza inglese la Mini, migliorandola con il gusto Italiano con grande successo. In Lancia la Fulvia prende il posto della Appia e in Alfa Romeo la Giulietta va in pensione lasciando la strada alla Giulia. Ma sono le sportive che fanno sognare, sportive per tutte le tasche. Dalle 850 coupé e spider, alla Innocenti spider e l'Alfa duetto, celebre in tutto il mondo con Il Laureato. Ma sono gli anni della Dino Ferrari, della Porsche 911, della Lamborghini Miura, della Jaguar E-Type, quella di Diabolik, e la bellissima Ferrari GTO. E poi le desiderate "fuoriserie" prodotte da tantissimi carrozzieri. Gli anni '60 sono il decennio d'oro del design automobilistico italiano.

Realizzazione siti web www.sitoper.it