29 Ottobre 2020
Associazione

Il Movimento Shalom

Era il 1974 quando Don Andrea Pio Cristiani, allora giovane sacerdote, dopo un periodo di studi a Parigi, tornò a Staffoli con un grande sogno in tasca. Riunire ragazzi e ragazze che lottassero con lui per costruire un mondo migliore, più egualitario. I suoi obiettivi principali erano tre: la mondialità (poiché Shalom conta membri di qualsiasi razza e religione senza alcuna discriminazione) la solidarietà verso il Terzo Mondo e il volontariato. Così nasce il Movimento Shalom Onlus.

“La Cultura della Solidarietà è il motore che ci muove. Non è una questione religiosa. Quando una persona ha queste grandi aspirazioni, a qualsiasi religione appartenga, può considerare Shalom casa sua.”

Nel tempo l’associazione è cresciuta, gruppi e sezioni del Movimento sono sorti in diverse regioni d’Italia e del mondo. La sua sede centrale è rimasta però a San Miniato, nel cuore della Toscana. Lo scopo del Movimento Shalom Onlus è diffondere una cultura di pace, tolleranza e solidarietà verso gli ultimi della Terra. In modo particolare viene affermato il primato della cultura e della formazione sia dei giovani sia degli adulti.
Il metodo di intervento che Shalom ha scelto per la realizzare la propria missione si muove fra due ambiti, la Scuola di Pace e la Cooperazione Internazionale. Questi ambiti fra loro complementari e connessi sono ambedue rivolti a sensibilizzare, a stimolare, a promuovere i valori della pace e della giustizia sociale. Nel settore della Scuola di Pace rientrano tutte le attività culturali tese all’educazione, alla formazione e alla sensibilizzazione delle coscienze, in quello della Cooperazione Internazionale si sviluppano le opere segno. Il compito prioritario è quello di fare del Movimento Shalom un’agenzia educativa. Negli anni il Movimento cresce e conta oggi più di di 21.200 soci di cui in Italia 11.400 e 9.800 all’Estero.

Realizzazione siti web www.sitoper.it