27 Ottobre 2020
L'Urbanina

Zagato e la Zele

Nel 1973 la crisi energetica rinvigorì l’interesse per le energie alternative e, sulla base della Milanina, Zagato sviluppò la ZELE (Zagato ELEttrica).

La "ZELE" entrò in produzione di piccola serie nell'estate del 1974 in tre versioni, denominate 1000, 1500 e 2000 a secondo la potenza elettrica in Watt del motore elettrico alimentato da un pacco di batterie rispettivamente di 24, 36 e 48 Volt. La potenza massima era di 4,8 CV che spingeva la ZELE fino a 40 Km/h. La versione meno potente dichiarava un’autonomia di 70 km, mentre la ZELE 2000 poteva spingersi fino a 100 Km, distanze più che adeguate per l’impiego cittadino per cui vennero proposte. I tempi di ricarica completa erano di sei ore circa.

La Zagato ZELE fu anche importata negli Stati Uniti, dov’è conosciuta come Zagato Elcar. L’importatore (Elcar) ne realizzò addirittura una variante a quattro posti, nota come Elcar Wagonette.

In tutto furono prodotte circa 500 ZELE.

Realizzazione siti web www.sitoper.it